Protesta agricoltori, Risso: “Il territorio va protetto e per farlo bisogna valorizzare il ruolo dei produttori agricoli"

foto protesta trattori Bruxelles 2024

Protesta agricoltori, Risso: “Il territorio va protetto e per farlo bisogna valorizzare il ruolo dei produttori agricoli"

"Il 'Made in Italy' agroalimentare secondo l'Istat nel 2023 ha raggiunto la cifra record di 64 miliardi di euro con un aumento del 6%. Le criticità non sono dunque i mercati globali, dove il nostro Paese sa stare con qualità e quantità, anche grazie alla sempre maggiore domanda di produzioni italiane. Semmai la politica può e deve intervenire sul mancato rispetto del prezzo equo lungo tutta la filiera, con tante difficoltà da parte dei maggiori settori produttivi agricoli, come latte, ortofrutta, seminativi, dove i ricavi non coprono i costi di produzione, con il conseguente aumento dello stato di malessere economico e sociale delle imprese agricole e delle zone rurali”. Lo afferma in una nota il presidente nazionale di Terra Viva Claudio Risso "Per quanto riguarda le politiche ambientali - aggiunge Risso - va sottolineato che l’agricoltura copre più della metà della superficie nazionale, quindi l’Italia deve necessariamente proteggere il proprio territorio agricolo, un vero e proprio patrimonio di biodiversità, che va riconosciuto e tutelato valorizzando soprattutto i suoi custodi, i produttori agricoli. Va incentivata la presenza dei giovani e vanno ripristinati gli sgravi contributivi per i giovani imprenditori CD o IAP.

Il comparto agricolo è strategico e ne va rivendicata l’importanza per il ruolo sociale, economico ed ambientale, è l’unico capace di assicurare sicurezza alimentare, qualità, valorizzazione del patrimonio storico-culturale, servizi ambientali, presidio ed identità dei territori. Bisogna più che mai entrare nell’ottica che il territorio italiano va protetto, continuamente attaccato dalla cementificazione e dall’abbandono per una perdita di circa il 30% dei terreni agricoli: attualmente con solo 12,8 milioni di ettari di superficie agricola utile". "Le proteste di questi giorni - conclude Risso - devono servire a condividere alcune richieste più che sensate, come quelle da tempo avanzate da Terra Viva: si deve avere il coraggio di dire no all’aumento dei costi per le imprese e alla riduzione delle superfici produttive, va chiesto l’annullamento dell’obbligo di assicurazione delle macchine agricole non circolanti su strada, delle superfici a riposo e degli aumenti della tassazione sui redditi agrari per chi vive di agricoltura, e va reintrodotta l’agevolazione IRPEF per i redditi domenicali e agrari. Mentre va assolutamente condannata qualsiasi violenza e qualsiasi collusione tra il mondo agricolo e i facinorosi che soffiano sul vento del pupulismo e di un attacco ingeneroso alla Pac e all'Europa in generale”

Roma, 01 febbraio 2024

Ufficio Stampa Terra Viva -  Via Piave 66 Roma - 3284657276

Protesta agricoltori, Risso: “Conosciamo il disagio, ma va veicolato nelle giuste sedi”

trattori in marcia

Protesta agricoltori, Risso: “Conosciamo il disagio, ma va veicolato nelle giuste sedi”

“Vedere i trattori occupare le strade è una sorta di déjà-vu, una vicenda già vissuta e che conosciamo bene, come le proteste sulle quote latte, quando il latte è stato sparso sulle carreggiate oppure distribuito gratuitamente nelle piazze: i produttori che manifestano, proprio come allora, per dar voce al disagio, vanno ascoltati nelle giuste sedi”.

Così Claudio Risso, Presidente nazionale di Terra Viva, Associazione Liberi Produttori Agricoli, commenta le proteste dei trattori in corso in Europa.

“Un malessere nel mondo agricolo c’è – prosegue Risso – e le proteste, che anche in Italia hanno portato in piazza i trattori in tante città, lo stanno intercettando. Al centro delle manifestazioni sappiamo esserci la contestazione alla PAC, alla quale viene attribuito un aumento della burocrazia, con il Green Deal e la sua iniziativa principale rappresentata dalla campagna Farm to Fork. Inoltre – precisa il leader dell’associazione cislina – c’è una forte critica rispetto alla riduzione del 50% dei pesticidi e del 25% dei terreni agricoli biologici entro il 2030, una situazione che fa percepire come tali misure impongano di conseguenza un carico amministrativo e un aumento della burocrazia in ambito agricolo”.

“Non possiamo comunque – conclude il Presidente Risso – permetterci l’errore di affossare il valore della PAC: fondamentale è organizzare e anticiparne la revisione di medio periodo. Però sappiamo bene di essere in piena campagna elettorale per le elezioni europee. Con il Parlamento europeo che quotidianamente affronta l’ordinario, bisogna allargare il dialogo a tutti gli attori della rappresentanza del mondo agricolo, mirando alla costruzione dei presupposti per un patto di sistema di lungo periodo. Per essere in regola con le leggi europee, in questi anni gli agricoltori hanno fatto investimenti importanti e tutto questo va riconosciuto. Come per le quote latte, dove noi come Terra Viva rivendichiamo la necessità a trovare forme utili a chiudere definitivamente il contenzioso avendo maggior considerazione e rispetto del lavoro degli allevatori, così anche per questa situazione serve un confronto reale dove la politica convochi e ascolti tutte le associazioni attivando un dialogo permanente per rispondere ai nuovi bisogni del mondo agricolo.”

Ufficio Stampa Terra Viva - 3284657276

 

 

Agricoltura, Claudio Risso: "Auguri di buon lavoro a Ettore Prandini e a tutta la giunta Coldiretti"

Ufficio stampa Terra Viva Cisl, 20 dicembre 2023 - “Auguri a Ettore Prandini, confermato Presidente nazionale della Coldiretti, e a tutta la giunta. Siamo certi di poter lavorare insieme, con rispetto e reciprocità, per portare a casa risultati concreti sui tanti fronti che ci vedono schierati su posizioni comuni, come le battaglie per una filiera etica ed equa, per i ristori alle tante imprese colpite dalle calamità naturali, quelle per il recupero e rilancio delle aree interne, per l’imprenditoria giovanile, per i sostegni al biologico e alla nostra Dop Economy, per la lotta al consumo di suolo: tutti aspetti centrali nella nostra visione per favorire la crescita del settore primario e garantire a tutti l’accesso al cibo e la sicurezza alimentare”.

Lo afferma in una nota Claudio Risso, Presidente nazionale Terra Viva, associazione liberi produttori agricoli della Cisl.

Solidarietà: il 26 Novembre "Evento con Andrea Morricone"

evento morricone

Domenica 26 novembre a Roma serata speciale sponsorizzata da Terra Viva con “Musica per il Cinema” a sostegno delle attività del Comitato Gruppo India onlus Roma

Roma, 22 novembre 2023 - Sarà una serata speciale, quella di domenica 26 novembre, presso l’Auditorium del Massimo, a Roma, in Via M. Massimo 1: dalle 20.30 si terrà un concerto in ricordo di Padre Mario Pesce a sostegno delle attività del Comitato Gruppo India onlus. Un concerto per baritono, Alessio Quaresima Escobar, e due pianoforti, il Maestro Andrea Morricone, figlio di Ennio Morricone, e la Maestra Cecilia Grillo, arricchito da immagini e aneddoti inediti a cura di Paolo Paltrinieri. Lo spettacolo, della durata di 90 minuti, è un coinvolgente viaggio tra i più famosi temi musicali del cinema italiano e le indimenticabili opere del Maestro Ennio Morricone: “Nuovo Cinema Paradiso”, “C’era una volta in America”, “Mission”, “C’era una volta il West”, “Giù la testa” e molti altri anche più recenti dello stesso Andrea. L’evento solidale, promosso dall’Associazione Ex alunni dell’Istituto Massimo e dall’Istituto stesso, è finalizzato a sostenere la formazione scolastica, attraverso la formula “adozione-borsa di studio”, e la fornitura di acqua potabile nelle scuole nel nord est dell’India e del Congo. Terra Viva è sponsor dell’iniziativa e offrirà il brindisi augurale finale.

Domenica 26 novembre 2023, Auditorium del Massimo, Roma, in Via M. Massimo 1, dalle 20.30, Entrata Libera con Offerta

 

Logo Terra viva

 

 

 

Associazione Liberi Produttori Agricoli
Via Piave, 66 – 00187 Roma

Tel: 06 8559898 - Email: terraviva@terravivacisl.it

Banner CAA

Logo Terra viva

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.