Agricoltura, intervista Ansa a Risso: “Sanare squilibrio filiere, al via campagna di ascolto”

claudio risso esecutivo taranto 24

 °Bisogna evitare che dopo l’attenzione di queste settimane i riflettori si spengano, in un Paese con la memoria corta il rischio è forte, anche per questo realizzeremo una grande campagna di ascolto: l’obiettivo è rimanere connessi con i disagi dei nostri campi, in tutti i territori, e non lasciare indietro nessuno”.

Lo annuncia il Presidente nazionale di Terra Viva, Claudio Risso, in una lunga intervista rilasciata all’Ansa sulle manifestazioni dei trattori e le prospettive del settore agricolo.

“La nostra posizione – spiega il leader Terra Viva – è chiara: confrontarci con chi protesta, orientare il dibattito in corso, stare in campo rilanciando le nostre proposte riconoscendo agli agricoltori gli importanti investimenti fatti in questi anni. Non c’è spazio per la demagogia o i populismi che garantiscono un effimero facile consenso nell’immediato per poi diventare rapidamente una presa in giro. Ad esempio ritengo un errore attaccare genericamente il valore della Pac, che vale quasi 400 miliardi, un terzo del bilancio europeo: è fondamentale invece organizzarne e anticiparne la revisione di medio periodo”.

Quanto all’emendamento del governo sull’Irpef agricola, per Risso “rappresenta un passo importante che va incontro alle nostre richieste, ma il vero nodo da affrontare è quello degli squilibri presenti nella filiera, perché oltre alla burocrazia le nostre aziende agricole fanno i conti ogni giorno con la bassa redditività. Il valore aggiunto medio per l’impresa è sotto i 32mila euro nella fase agricola, 527mila euro per l’industria alimentare, delle bevande e del tabacco, oltre 144mila nella distribuzione e 84mila nella ristorazione: sono cifre che parlano da sole, e se aggiornate darebbero stime ancora più sproporzionate a discapito dei produttori e dei lavoratori agricoli”.

“La condizione per consolidare lo sviluppo dell’agroalimentare italiano – commenta inoltre Risso – è un patto di sistema tra associazioni agricole, cooperazione, organizzazioni di prodotto, imprese di trasformazione, organizzazioni sindacali del settore, grande distribuzione organizzata, che assumono qualità, sicurezza ed equa ripartizione del valore come elementi distintivi delle diverse filiere. Questa è la direttrice per realizzare accordi di filiera integrata, per tutelare qualità del prodotto, quantità necessarie, reddito per i produttori, buona occupazione, rispetto delle leggi e dei contratti, altrimenti perderemo tante opportunità di crescita e subiremo ulteriore abbandono di ampie aree del Paese, in primis quelle interne e marginali”.

L’intervista completa è pubblicata sul sito Ansa:

https://www.ansa.it/canale_terraegusto/notizie/mondo_agricolo/2024/02/17/risso-terra-viva-bene-su-irpef-agricola-ora-nodo-redditi_5294452b-f6e9-4f5c-a768-a9e78dd9e52c.html

Roma, 19 febbraio 2024

 

Ufficio Stampa Terra Viva - Via Piave 66, 00187 Roma - 3284657276

 

 

Logo Terra viva

 

 

 

Associazione Liberi Produttori Agricoli
Via Piave, 66 – 00187 Roma

Tel: 06 8559898 - Email: terraviva@terravivacisl.it

Banner CAA

Logo Terra viva

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.